Navigation

Assegno parentale

L’assegno parentale (Elterngeld) fornisce sostegno ai genitori che dopo la nascita non lavorano o lavorano meno per accudire il figlio. Questo sostegno spetta alle madri e ai padri. Chi percepisce questa prestazione può lavorare fino a un massimo di 30 ore alla settimana. È possibile inoltre non svolgere alcuna attività lavorativa. Per percepire l’assegno parentale non è necessario interrompere gli studi universitari o la formazione professionale.

Si può fare richiesta singolarmente o assieme all’altro genitore. Vi sono tre tipi di assegno parentale: assegno di base, assegno plus e bonus coppia.

L’assegno parentale di base è corrisposto per un periodo minimo di due mesi fino a un massimo di 12 mesi di età del bambino. Se l’assegno parentale è corrisposto a entrambi i genitori, assieme è possibile percepire 14 mensilità. Tali mensilità possono essere ripartite liberamente fra i genitori. L’assegno parentale di base può essere percepito congiuntamente, successivamente o a turno. Le due mensilità aggiuntive vengono corrisposte anche alle famiglie monoparentali. L’assegno parentale di base varia dai 300 ai 1.800 euro mensili, a seconda del reddito percepito prima della nascita del figlio. Generalmente è pari al 65 percento del mancato reddito netto.

I genitori con un reddito basso raggiungono il 100 percento del loro reddito netto. Se quando si percepisce l’assegno parentale si svolge una attività lavorativa part-time, questo incide sull’ammontare dell’assegno parentale. Viene considerato il reddito dopo la nascita. Se prima della nascita non si percepiva alcun reddito, è possibile ricevere l’importo minimo. Alle famiglie con molti bambini piccoli o in caso di parto gemellare, possono venire erogati importi maggiori.

Un esempio: una madre percepisce l’assegno parentale di base dal 1° all’8° mese di vita del figlio. Poi, il padre percepisce l’assegno parentale di base dal 9° al 14° mese di età. Assieme i genitori hanno utilizzato così pienamente il loro diritto a 14 mensilità di assegno familiare di base.

Con l’assegno parentale plus è possibile prolungare il periodo di erogazione. È possibile beneficiare dell’assegno parentale plus per il doppio di tempo rispetto all’assegno parentale di base. Se dopo la nascita non si svolge un’attività lavorativa, l’assegno parentale plus è pari alla metà dell’assegno parentale di base. Se dopo la nascita il genitore svolge un’attività lavorativa part-time, l’assegno parentale plus può essere pari all’assegno parentale di base con il part-time. In tal caso può veramente valer la pena ricorrere all’assegno parentale plus, poiché ha un ammontare uguale o quasi uguale all’assegno parentale di base, ma può essere corrisposto per una durata maggiore.

Così è possibile raggiungere un importo maggiore. L’assegno parentale plus varia dai 150 ai 900 euro al mese, L’assegno parentale di base e l’assegno parentale plus sono liberamente combinabili. I genitori che gestiscono in modo condiviso famiglia e lavoro, possono ricevere il bonus coppia. Si tratta di quattro mensilità aggiuntive dell’assegno parentale plus corrisposte qualora entrambi i genitori lavorino part-time contemporaneamente. Nelle famiglie monoparentali è sufficiente che soddisfi i requisiti solo il genitore in questione.

È possibile ricevere il bonus coppia in qualsiasi momento: prima, fra o dopo l’erogazione dell’assegno parentale di base e dell’assegno parentale plus. Ad esempio: la madre riceve l’assegno parentale di base durante i primi quattro mesi di vita del figlio, il padre nel 5° e 6° mese. Entrambi i genitori percepiscono l’assegno parentale plus dal 7° al 14° mese. Dal 15° al 18° mese di vita lavorano entrambi dalle 25 alle 30 ore settimanali e percepiscono il bonus coppia.

Per calcolare a titolo informativo l’eventuale ammontare dell’assegno parentale, si può utilizzare il calcolatore online. Il calcolatore dell’assegno parentale e ulteriori informazioni sono riportate al sito Familienportal. La domanda per l’assegno parentale può essere presentata per iscritto all’Ufficio competente (Elterngeldstelle). Con l’aiuto dell’assistente gratuito “ElternDigital” è già possibile – a seconda del Land federale di residenza – compilare la domanda per l’assegno parentale anche elettronicamente al sito www.elterngeld-digital.de e trasmetterla direttamente.